"Ero innamorata dell'amore, e ho fatto di tutto per sapere che cosa sia,ma a quanto pare la natura mi ha negato un cuore capace di amare, di soffrire pene d'amore. Più in là di un basso piacere io non posso andare..." (Stendhal, "La certosa di Parma")

sabato 31 dicembre 2011

Caro 2011... "resoconto dell' anno"!

E’ da un paio di anni a questa parte che, arrivati alla fine dell’anno, sono solita scrivere un “bilancio”, fare un resoconto delle cose successe, da quelle felici e gioiose  a quelle che lo sono molto molto meno.

Non ci posso credere che siano già passati 365 giorni! Mi sembra ieri che è iniziato questo 2011! Ero piena di speranze e di aspettative, per me questo 2011 avrebbe dovuto contare molto! Non butto via tutto, ma ci sono molte cose di cui non sono soddisfatta come vorrei, specie quest’ultimo periodo è stato molto nero, ho visto crollare una dopo l’altra tutte le mie certezze e ho perso la voglia di fare quelle “semplici” cose che costituiscono la mia vita quotidiana.
Cercando di tralasciare le cose che NON sono andate (voglio essere positiva e speranzosa per il futuro per una volta), preferisco concentrarmi sulle cose “che sono andate”.


Innanzitutto è stato un anno durante il quale ho avuto tantissime feste: molti miei amici e compagni hanno fatto 18 anni e ho avuto modo di “visitare” location palermitane di tutti i generi, dall’esclusivo al casereccio. Inoltre un'attenzione particolare va alla mia di festa, che è stata proprio come la volevo io, ha reso il passaggio alla maggiore età (che di fatto non cambia nulla) un giorno da ricordare, in tutti i sensi!

La seconda “benedizione”, anche se avvenuta solo ad ottobre, è stata prendere la patente. Ho dovuto faticare parecchio per ottenere il "prestito" della vettura di mia madre, ma ora posso dire di averne un’ampia possibilità di usufrutto. Avere un mezzo di trasporto mi ha permesso di poter godere di una maggiore libertà e, soprattutto, indipendenza!


Per quel che riguarda la scuola la chiusura del quarto anno mi ha dato molte soddisfazioni, ma, secondo il mio modesto parere, ne avrei meritate di più! Il mio quinto anno procede liscio, anche se è dura e, sinceramente, sono stanca, di studiare materie che, di fatto, non mi servono per il mio futuro, di stare a contatto con persone che ancora non ne vogliono sapere di crescere (magari un po’). Fortunatamente sono QUASI alla fine!


Sull’ambito “love story”, posso dire di aver capito che non sono ancora pronta per iniziare una relazione seria (o forse non ho trovato la persona giusta, chissà!). Sono stata persino baciata in fronte verso marzo 2011 (l’episodio mi ha davvero sconvolta!), ho passato qualche serata facendo la finta fidanzata (altro motivo per cui ho capito che non fa davvero per me ricoprire questo ruolo), ho conosciuto dei ragazzi che mi hanno "perseguitata" fino alla nausea, ma nessuno era proprio il mio tipo. Da una “storia” conclusasi proprio a inizio dicembre, sono giunta alla conclusione che ho esposto qualche riga fa: ancora non sono pronta. Io sono una persona indipendente, ho bisogno della mia libertà, dei miei spazi, di non dovere dipendere da nessuno e, soprattutto, di non dover dare conto e ragione a nessuno delle mie azioni. So che con questa mentalità rimarrò single a vita, ma pazienza! Credo fermamente nel detto “meglio soli che male accompagnati”! Rimanendo “più o meno” sul tema, ho preso una ferma decisione riguardo a Lui”: marzo 2011 ha rappresentato la “fine”, non ci saranno altri momenti di “noi”.

Guardando la “zona amicizie”, che dire? Il 2011 mi ha fatto perdere molti “amici”: persone di cui mi fidavo ciecamente, con le quali avevo condiviso delle esperienze, anche abbastanza intense, sono come sparite dalla mia vita. Non mi hanno tradita, se ne sono solo andate, prese dal nuovo ragazzo, da altri impegni, da una sorta di indolenza che per l’amicizia è più che deleteria… sono andate tutte… perse! Ho avuto più di qualche problema anche con la mia migliore amica: è stato davvero un anno difficile per quel che riguarda il nostro rapporto. Il suo ragazzo, la pesantezza della scuola, gli infiniti impegni hanno contribuito ad allontanarci. Tanti errori sono stati commessi, i più gravi da parte mia, ma anche lei ha poi avuto la sua parte dopo un silenzio durato un’intera estate. E’ difficile ricominciare dopo mesi di non frequenza, quando si capisce che ci si trova davanti una persona che non è più la stessa, che tu non sei più la stessa, che siete su due lunghezze d’onda differenti, due binari paralleli che, proprio per questo, non si incontreranno mai. Lei ha iniziato a ragionare come coppia e a me, individualista per eccellenza, questa cosa non è andata bene.. per niente! Avrei tante cose da dire su quanto è cambiata la nostra amicizia quest’anno, che prima per me era fondamentale e ora è solo una “faccenda” sporadica, talvolta quasi un peso. Le voglio bene, ma quando il filo si rompe, nonostante si tenti in tutti i modi di ricucirlo, niente è più come prima, né mai potrà ritornare uguale. L'unica persona che mi è stata davvero vicino è mio cugino, con i suoi pregi e i suoi difetti, nel bene e nel male, lui c'è stato davvero sempre!

Non so al momento cosa sto dimenticando, tante cose affiorano nella mia mente, c’è una confusione pazzesca al “piano cervello” del mio corpo, pensieri che mi fanno sorridere, altri che mi rendono triste, altri che mi fanno arrabbiare, con gli altri, ma soprattutto con me stessa, perché probabilmente la prima cosa che quest’anno non è andata sono stata IO.

Dipende da me se una giornata trascorre bene o male, dipende da me comunque cercare di cambiarne l’esito per trasformarla nel modo migliore possibile. Se imparassi ad accettare le persone per quello che sono, senza pretendere nulla, se imparassi ad accettare i miei limiti e a non strafare, se imparassi a fregarmene di tutto quello che non va, forse vivrei meglio. Se avessi fatto delle scelte piuttosto che altre, se non avessi fatto delle cazzate veramente assurde avrei meno rimpianti: ebbene sì, sarei ipocrita a dire che non ho rimpianti per quest’anno che è passato, ma in realtà ne ho qualcuno, qualche “pagliuzza” che mi corrode.


Spero che in questo 2012 che sta per arrivare il più grande cambiamento avvenga in me. E’ un anno nei confronti del quale ripongo molte speranze, per il quale ho molti progetti che spero di realizzare. Sarà un anno duro, so quello che mi aspetta, gli esami di maturità da affrontare (quelli non mi preoccupano per niente), un’intera estate durante cui studiare per prepararmi ai test di ammissione all’università e, soprattutto, riuscire a superarli questi maledetti test! Se tutto questo fila “liscio come l’olio”, sicuramente la strada che mi aspetta non sarà in discesa, ma sarà la MIA strada, è il mio progetto di vita!


Non voglio raggiungere la perfezione (anche se la parte più egocentrica di me un po’ ha questa tendenza), voglio solo stare bene, con me stessa e con gli altri. Voglio conoscere nuova gente, vorrei farmi nuovi amici, voglio impegnarmi seriamente in tutto quello che faccio e che farò e, soprattutto, farò in modo che queste non siano solo parole scritte in un modo virtuale, ma che abbiano la possibilità di concretizzarsi, di trasformarsi in azioni!

È a questo punto inutile scrivere una lista di propositi per il nuovo anno, credo di aver capito, anche grazie all’aver messo nero su bianco, di cosa ho realmente bisogno!


Che sia un anno migliore, per tutti questo 2012, che segni una svolta in tutti i sensi e in tutti i campi, al nostro paese, che più in basso di cosi (spero) non vada, alle persone che hanno bisogno, a quelle che sudano tanto e ottengono poco, a quelle che non hanno modo di gioire di nulla perché sono sommersi dalle disgrazie, a quelli che vogliono una rivincita, ad un elenco infinito, di soppressi e non, di felici e tristi!

Auguri di buon anno!


Claudia





10 commenti:

  1. mammamia Claudia, che gran topic!!! :-D
    caspio, che dirti???
    mi è piaciuto davvero molto il tuo resoconto, credimi, soprattutto per il fatto che hai voluto riportare i fatti accaduti scrivendoli in positivo e questo è molto bello!
    Hai preso coscienza di alcuni punti che io ritengo fondamentali della nostra vita, uno su tutti questo:
    "Dipende da me se una giornata trascorre bene o male, dipende da me comunque cercare di cambiarne l’esito per trasformarla nel modo migliore possibile."
    ricorda sempre questa tua frase che è alla base di tutto (beh, almeno di molte cose).
    Scusa la lunghezza del mio scritto (anche se meritavi molto di più)

    RispondiElimina
  2. Io ricordo il giorno del mio 18esimo compleanno come se fosse ieri! :)
    Dai, ne hai fatte di cose in questo 2011...

    Ti auguro una felice serata e un bellissimo inizio (e proseguimento) di anno nuovo! :)

    RispondiElimina
  3. Mah dai in questo bilancio hai messo un po' tutto, forse dimentichi qualcosa che non ricordo per ora neanche io. Comunque è inutile ripeterti i propositi che hai scritto nel post, ma so che su molte cose riuscirai a migliorare anche se devi essere sempre te stessa, non te lo scordare mai. Dovresti magari a vlt fregartene un po' di alcune persone, come ho ftt io di alcune u.u

    Cmq speriamo per sta sera tutto bene senza nessuna rottura di cXXXi!
    Ti voglio tanto bene
    Francy ;)


    p.s. dimenticavo grz x le righe ^.^

    RispondiElimina
  4. dimenticavo:
    Auguri di Buon Anno nuovo anche a Te :-)

    RispondiElimina
  5. Riccardo: ormai ringraziarti sta diventando di routine! :)
    Spero di riuscire a ricordarla sempre quella frase, credo che sia il mio proposito più grande, che va al di là del 2012 perché è un proposito di vita!
    Di nuovo auguri! =)

    RispondiElimina
  6. hai pienamente ragione, 365 giorni sono volati in un soffio...il mistero del tempo.

    buon inizio 2012

    RispondiElimina
  7. Chiara: hai ragione, nel bene e nel male il 2011 è stato per me un anno molto intenso!
    Di nuovo auguri! =)

    RispondiElimina
  8. Francy: hai ragione... dovrei proprio fregarmene! Speriamo bene per questa sera!

    PS: menzionarti era mio "dovere"!

    Un bacione cugino ;)

    RispondiElimina
  9. Vista l'importanza di questo 2012 che ti vedrà cambiare per forza molte cose nella tua vita non posso che farti tanti tanti tanti in bocca al lupo! Forza!
    :)

    RispondiElimina

Post più popolari