"Ero innamorata dell'amore, e ho fatto di tutto per sapere che cosa sia,ma a quanto pare la natura mi ha negato un cuore capace di amare, di soffrire pene d'amore. Più in là di un basso piacere io non posso andare..." (Stendhal, "La certosa di Parma")

martedì 31 dicembre 2013

Good bye, 2013!

E' un po' triste chiudere quest'anno con appena 18 post all'attivo!
Non avrei mai creduto, un anno fa, che improvvisamente questo posto non fosse più tra le mie priorità, che mi sarei lasciata prendere dalle varie dis/avventure della vita dedicando sempre meno tempo e pensieri!
Quest'anno, con dispiacere, ho anche abbandonato la lettura, la mia libreria Anobii segna che ho letto solo 11 libri, una quantità davvero minima che non si ripeteva dal 2007.
Stessa cosa vale per i film, sebbene comunque ne abbia guardati sicuramente più di 200!
Insomma, culturalmente parlando (ambito medico a parte) è stato un anno abbastanza piatto, privo di estro creativo e di voglia di coltivare passioni "sedentarie".
Chi ha letto gli altri 17 post sa bene che quest'anno per me non è stato per niente facile, che l'inizio della mia carriera universitaria è stato un po' sottotono e che ho dovuto molto barcamenarmi prima di trovare un qualcosa che per me significasse equilibrio.
Oggi, però, arrivati a questo 31 dicembre, ultimo giorno di questo impegnativo 2013, posso dirmi soddisfatta per la mia attuale condizione, traendo e beneficiando dei tanti insegnamenti che mi sono stati donati e/o che ho imparato sulla mia stessa pelle.
Il 2014 non sarà perfetto, perchè ora mi sento "migliore", sono sicura del fatto che ci sarà qualcosa che mi farà rimettere in discussione, che mi farà cadere da quello che adesso mi sembra un equilibrio e mi farà imparare tante altre cose.
Ma sono sicuramente più forte: perchè mi conosco di più, perchè ho iniziato a vedere le cose e a vivere con più leggerezza, perchè non pretendo più niente ma accolgo a braccia aperta quello che viene!

In più, sciocchezzuola che mi fa accogliere ancora più positivamente l'anno che verrà, è sicuramente il fatto che io preferisco gli anni pari in quanto compio un numero di anni dispari! Statisticamente ho osservato che sono stati migliori!

Auguro a tutti voi un anno da PROTAGONISTI, della vostra vita, dei vostri cambiamenti, delle vostre scelte!


Post più popolari