"Ero innamorata dell'amore, e ho fatto di tutto per sapere che cosa sia,ma a quanto pare la natura mi ha negato un cuore capace di amare, di soffrire pene d'amore. Più in là di un basso piacere io non posso andare..." (Stendhal, "La certosa di Parma")

giovedì 12 luglio 2012

The end

E' finita. Ancora non ci posso credere, ma è finita!
E' stato così estenuante, stressante, ingrassante, ma è finita!
Mi sembra ieri che ho fatto il tema e invece ieri è stato il giorno in cui ho messo il punto finale alla mia esperienza liceale!

Non sono solita giudicarmi, ma voglio darvi un po' l'idea di come sia andato il mio esame orale.

Come sapevate, ero l'ultima. Perciò in un turno, l'ultimo per la precisione, formato da 3 persone, ho dovuto aspettare che prima fossero interrogate le compagne prima di me. Sono arrivata a scuola alle 8.30 e sono stata interrogata a partire dalle 11 circa! Non so come mi immaginate, perché giustamente non sapete come mi comporto io rispetto a queste situazioni: nel mio intimo, con le persone con cui posso (l'ho fatto anche con voi), calo la maschera e faccio vedere che non sono così forte come sembro, che ho anche io le mie paure e le mie angosce, ma lì mi sono mostrata come una roccia, tranquilla, sorridente, come se aspettassi il mio turno per entrare da Louis Vuitton e comprarmi una borsa (cosa che non ho mai fatto comunque!!). Il momento peggiore era fingere che tutto andasse benissimo anche quando le mie compagne, nonché oche del Campidoglio, uscivano dalla stanza delle torture piangendo di gioia e saltando: la prima l'ho potuta sopportare, la seconda un po' meno.
Quando è toccato il mio turno sono entrata dentro la famosa stanza con un sorriso a 365 denti, uno per ogni giorno dell'anno, e mi sono seduta sulla sedia elettrica... ovviamente scherzo!! 
Ho iniziato a esporre il mio percorso (che è stato un po' modificato rispetto a quello che avete letto voi, ma tranquilli, non vi farò sorbire pure la versione definitiva!) e sono stata interrotta dopo aver esposto solo l'introduzione e la prima materia. Da lì è partito tutto un giro di domande immenso che si è trascinato per un'ora! Con l'insegnante di italiano abbiamo anche parlato di Leopardi e della mia esperienza recanatese (non vi racconto come ci siamo andate a finire perché il discorso è un po' lungo) e mi ha pure chiesto dopo tutta la discussione che libro stessi leggendo per ora e la cosa esilarante è che le ho nominato tre titoli ed era un po' scioccata!
Quando è finita e sono uscita da quella stanza ero incredula. Avevo finito. Era finito tutto. Tutta l'attesa, lo studio, tutto era finito. E mi sono sentita una sensazione di vuoto strana. 

Ora dovevo solo aspettare il voto... Sapere come fossi stata valutata e quindi sapere quel numero che classifica e qualifica la mia carriera da liceale.

Essendo l'ultima ho avuto il privilegio di saperlo subito, esattamente il giorno dopo.

Io ancora non ho visto il risultato, quando sono arrivata il custode aveva appena attivato l'allarme...

Ma mia madre sì però! E' stato il suo primo pensiero questa mattina... Anche lei era un po' in ansia poverina...!


Vorrei prendervi in giro, scherzarci un po' sopra, ma purtroppo mi rendo conto che la forma telematica rovinerebbe qualsiasi tipo di scherzo o di gioco...
Perciò è inutile tenervi sulle spine.

Ebbene...

ho preso...

un voto per il quale sono davvero tanto tanto soddisfatta...

un voto per il quale mi "sto esaltando" così "visibilmente", perché in questo mio spazio spero che nessuno possa pensare che sia un atto di presunzione...





 



ho preso... 100.

12 commenti:

  1. Grandissima Claudia! Non avevo dubbi sul tuo 100! Lo avevo intuito già dalla prima volta che sono capitata sul tuo blog, e non sto scherzando. Dovrebbero farti un monumento solo per aver aspettato fino all'11 luglio... Io feci l'orale molto molto prima di te, ma mi sembrò di attendere un'infinità di tempo. E poi quando tutto passa... il vuoto che rimane è quasi malinconico. Ti dico solo che ora, qualunque sia il percorso universitario che sceglierai, viene davvero il bello!! Intanto goditi le vacanze e in bocca al lupo per tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo!!
      Ancora non ho realizzato appieno!

      Elimina
  2. Tantissimi complimenti sei stata davvero brava!!!!! Adesso ti attende l'università in cui sarai altrettanto brava :-D

    RispondiElimina
  3. semplicemente... GRANDE!
    sono fiero di te :D

    RispondiElimina
  4. Dirti che sei stata semplicemente brava sarebbe troppo riduttivo. Hai dimostrato molto più che maturità, prontezza d0animo, impegno, determinazione, resistenza e nervi saldi!
    Insomma ora ti puoi dedicare alla tua estate, rilassarti, abbronzarti, recuperare le forze e poi realizzare i tuoi nuovi progetti!! Sono davvero felice per te!:)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Sei stata bravissima!! Veramente tanti complimenti!!
    E adesso... meritatissimo riposo! :-)

    RispondiElimina
  6. Io sapevo che sarebbe andata così :) hai visto come è finito tutto in fretta? Ora approdi al mondo degli adulti, e nel migliore dei modi. Ricordati sempre come ti sei sentita quando hai guardato quel 100. Sei una persona che vale e farai faville. Ti auguro il meglio e ti faccio i migliori complimenti :)

    RispondiElimina
  7. Claudia che belloooooooo!!! Non è stata una sorpresa quel tuo 100 per me, però non si sa mai, magari c'era qualcosa che andava storto, e invece no! È andato tutto secondo i piani, tutto come era giusto che andasse.
    Te lo meriti tutto, complimenti!
    Adesso goditi un po' di vacanze, mi raccomando!
    :)

    RispondiElimina

Post più popolari