"Ero innamorata dell'amore, e ho fatto di tutto per sapere che cosa sia,ma a quanto pare la natura mi ha negato un cuore capace di amare, di soffrire pene d'amore. Più in là di un basso piacere io non posso andare..." (Stendhal, "La certosa di Parma")

martedì 6 marzo 2012

Tornata sulla Terra

Scusate se vi ho lasciato un po' in asso, ma sono stata schiacciata da un'enorme mole di impegni che non mi hanno lasciato respirare neanche nel week end!
Come avrete capito, questo è un periodo davvero pieno!
Devo comunicarvi una cosa, di cui un po', sinceramente, mi dispiace.
Non farò i test alla Cattolica.
Non perchè io non voglia farli, ma perchè, dopo una lunga discussione con i miei, mi sono dovuta arrendere all'evidenza dei fatti: non posso permettermi la retta dell'università (che, per chi non lo sapesse, è privata), non posso fare affidamento su una borsa di studio "sicura". Sarebbe perciò uno "spreco" spendere dei soldi semplicemente per "provare".
Un po' mi dispiace, ammetto di avere sognato, qui insieme a voi, di avere una vita diversa prima del previsto, di potermene andare dalla mia città (che, per quanto bella, mi sta stretta), prima di quanto avessi immaginato. Ora sono tornata alla realtà.
C'è solo un'ipotesi che non escludo, l'asso nella manica (si fa per dire!): grazie alla gentilissima Marta del blog MemoriaRem e a delle informazioni datemi da Elisa del blog Scarabocchi di parole, sono venuta a conoscenza della Scuola superiore di Sant'Anna di Pisa, che mi permetterebbe di fare i test a Palermo ugualmente e poi dovrei recarmi a Pisa per sostenere i loro test, anche se ho saputo che sono davvero molto difficili. Ma per ora non voglio dilungarmi più di tanto su questo mio "progetto mentale"... al momento vi basti sapere che controllo quasi ogni giorno il sito per vedere se è stato pubblicato il bando e se ci sono novità!


18 commenti:

  1. Carissima Claudia, immagino che il periodo sia pieno, anche il mio non è per niente facile devo ammettere. Mi spiace per la tua esperienza alla Cattolica, sarebbe stata sicuramente una nuova avventura avvincente e piena di soddisfazioni. Spero comunque tu riesca a realizzare il tuo sogno! Per quanto riguarda Pisa, se hai domande dimmi pure che rigiro tutto a mio fratello, magari tra un esame e l'altro riesce a darmi alcune dritte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Marta,
      grazie per la disponibilità! Inizio a "collezionare" le domande e poi te le dico tutte insieme!
      Un abbraccio :)

      Elimina
  2. Ciao Claudia! :) Incrocio tantissimo le dita per te e il tuo obiettivo Sant'Anna. L'università privata costa un bel po' si, motivo per cui non l'ho mai presa nemmeno lontanamente in considerazione. Dai, quello che conta davvero, in fin dei conti, è che tu diventi medico, perché è quello che vuoi. Mia mamma dice che per andare via c'è sempre tempo. Chi lo sa, può darsi che ha ragione.
    Davvero, spero tanto che tu ce la faccia ad entrare a Pisa. :)
    Notte e sogni d'oro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il sostegno!
      Il tuo commento mi ha fatto riflettere e penso che tu abbia assolutamente ragione nell'affermare che l'importante è che io diventi medico, per il resto si vedrà!
      Un abbraccio :)

      Elimina
    2. lasciami aggiungere una cosa alle parole di Elisa;
      la madre di Elisa dice una cosa vera!
      Noi non ce ne rendiamo conto perchè le vediamo con un'ottica diversa perchè le viviamo diversamente, e forse solo con un'età diversa riusciremo a capire il significato profondo di quelle parole...
      per fare errori c'è sempre tempo... non dobbiamo avere premura.

      Elimina
    3. Probabilmente hai ragione, è difficile capire l'essenza del discorso perché siamo (o sono?) troppo legati al nostro piccolo punto di vista, al momento.
      Perché scrivi "per fare errori"? Ritieni che lasciare la propria città natale sia sbagliato?

      Elimina
    4. no, non ritengo sbagliato il farlo...
      forse il momento. :*

      Elimina
  3. Ciao Claudia,
    ti rubo un pezzettino di blog e spero mi perdonerai.
    Oggi 8 marzo è la Festa della Donna.
    Io penso che la donna vada festeggiata ogni giorno perchè, nonostante sia un "esemplare molto complesso" :P, è un ingrediente importantissimo della vita, comunque...
    Buona Festa della Donna ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nulla da perdonare, mi fa piacere che abbia approfittato del mio blog per scrivere ciò che pensi!
      Mi ha fatto molto piacere leggere queste parole perché non tutti gli uomini sono pronti ad ammetterlo e "metterlo su carta" come hai fatto tu!
      Grazie :)

      Elimina
  4. Te lo consiglio ancora davvero, anche perchè non è molto lungo e non ti impegnerà moltissimo, ma è carico di significati :)

    Ha ragione Elisa, l'importante è che tu diventi medico. Purtroppo l'università privata è costosissima, e te lo dice una che la frequenta quindi so bene di cosa stai parlando. Per questo la mia famiglia ha dovuto fare molti sacrifici e qualche retta l'ha pagata anche mia nonna. Sono sicura che se vuoi entrare a Pisa, succederà, inoltre so che è una facoltà molto buona (la frequenta una ragazza che conosco proprio medicina). Sei una ragazza con la testa sulle spalle, lo si legge, e ti auguro il meglio !
    Dai Claudia !

    Un abbraccio !

    RispondiElimina
  5. Tauuu :) (come la lettera greca che mi piace tanto, ma sono altri uccellini questi!!!); Ma ti ho conosciuto come una ragazza mooolto combattiva, e fidati che lo sei, e dunque penso che nonostante tutto tu riuscirai a "fuggire" un giorno da questa città sia perché ne hai le capacità sia perché ne hai realmente voglia anche se non lo esprimi sempre. L'attaccamento alla città in cui vivi lo avrai sempre, e non devi perderlo perché nonostante tutto è qui che sei nata, e penso che anche un giorno qui ritornerai.

    Cavoletti mi sento una nonna, pardon nonno!, comunque esistono tante università che hanno tanto da offrirti e tu tanto da apprendere da esse, troverai il tuo cammino :), comunque ci sono anche altre università se non erro che fanno i test in città e poi in sede, devi informarti bene...

    Cavolo oggi scrivo troppo, prima che questo spazio diventi chilometrico se già non lo sarà ti saluto :)

    Tauuu °- FrAnCy x x -° :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao nonno!
      Comunque hai ragione, un giorno riuscirò ad andarmene! Nel frattempo eventualmente ti romperò le scatole per altri cinque anni! ;)

      Elimina
    2. Uh tranquilla che a me le scatole già so che me le romperai sempre :), ed a me fa sempre piacere averle rotte da te :), quando partirai un giorno mi sa che mi farò i minuti per poterti chiamare di tanto in tanto e romperti i coglioni :P !!!

      Elimina
  6. Sei una ragazza veramente molto matura e non mi resta che farti tanti auguri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anthea lo apprezzo davvero, molto :)

      Elimina
  7. Ciao Claudia, intanto grazie mille per il tuo intelligentissimo commento! La parte finale su cui ti sei soffermata riguarda anche le donne come te, e credimi, è meglio questo post di tutti gli sproloqui su festa o non festa della donna!
    Non rinunciare al tuo sogno, continua ad informarti e a cercare alternative, sono sicura che ci sia un'altra possibilità e io lo spero davvero per te, tienici aggiornati!
    Buona notte!

    RispondiElimina
  8. Mi dispiace tu abbia dovuto rinunciarci, però sono certa che i tuoi genitori se entrassi a Pisa comincerebbero a convivere con l'idea di farti andare via di casa. Capisco che possa essere traumatico però è una cosa che fa sicuramente crescere ! Facci sapere quando ci sono novità :)

    Sono contenta che comprerai il libro della Serrano :D sono certa che ti piacerà ! Dimmi quando l'avrai finito !! E buona lettura !

    RispondiElimina

Post più popolari